"Tutto cambia al di là di queste mura.
Qui invece tutto resta uguale, cristallizzato. Siamo un baco che mai si trasformerà in farfalla"

mercoledì 23 aprile 2014

Benvenut@

Me lo avevano detto in tanti, me lo avevano ripetuto, ho perso il conto delle volte... “devi farti una pagina web, aprire un blog, solo così le tue parole potranno diffondersi come polline nel vento, solo così i tuoi libri saranno conosciuti da chi ancora non ti conosce”. Ricordo un amico che una volta mi disse “mi piacciono quei tre secondi che ti prendi sempre prima di rispondere, trasmettono la sensazione che non si tratti mai di una risposta data a caso”. Lento nel rispondere, figuriamoci nel prendere la decisione di aprire un blog. I pensieri quotidiani che si ammassano l'uno sull'altro e aumentano l'inerzia al cambiamento. Il lavoro, due figli, che se cento ti danno duecento ti tolgono, in termini di tempo ed energia, fisica e mentale. Un secondo romanzo ultimato da poco e un terzo in fase embrionale. Filtri con maglie troppo strette per le grandi novità. Alla fine, però, eccomi qua. Non so ancora con che frequenza riuscirò a scrivere, e nemmeno posso immaginare la frequenza con la quale riuscirai a leggermi. Spero solo che avremo la possibilità ogni tanto di coincidere sullo schermo. Un incontro dinamico, senza ruoli predefiniti. Non solo io come scrittore e tu come lettore, ma anche viceversa, se avrai piacere ogni tanto a inserire un tuo commento e, di conseguenza, farti leggere. A presto!

4 commenti:

  1. Tantissimi auguri, carissimo. E che il tuo bel blog aggiunga fortuna a fortuna. Lo meritano la tua vis creativa, e la tua pagina densa di vita.
    Nazario Pardini

    RispondiElimina
  2. ciao Diego, in bocca al lupo per il blog e tutto il resto ;)
    Lilia

    RispondiElimina
  3. eccola. in attesa. buon lavoro!

    RispondiElimina